Perché passare da un hard-disk-drive (HDD) ad un solid-state-drive (SSD)?

Ultimamente si sono diffusi sempre più gli SSD, ma Cos’è un disco SSD e vantaggi rispetto a un HDD?

 

Un disco SSD è sempre una memoria fissa come l’hard disk, ma fatta in modo diverso: è composto da tanti chip di memoria flash, come la RAM, che hanno dalla loro parte vantaggi fondamentali al fine della portabilità e della leggerezza.

Vantaggi

Gli SSD sono molto più veloci degli HDD, perché non si servono di alcun disco magnetico rotante da cui estrarre i dati oltre al fatto che per gli SSD non serve che alcuna testina si muova fisicamente sul disco per individuare ed estrarre le informazioni, a tutto vantaggio delle prestazioni e del comfort acustico.

I computer dotati di SSD sono decisamente più veloci nelle fasi di caricamento e di avvio.

Ad ogni modo, anche un vecchio computer con Windows 7 potrebbe essere lanciato in meno di 20 secondi con un SSD. Aprire un applicazione, consultare un file e salvare dati accade molto più velocemente.

Un SSD è meno sensibile a improvvise interruzioni di corrente o a sbalzi di tensione, è meno sensibile a temperature estreme e a campi magnetici esterni rispetto a un HDD; ne consegue che un professionista può stare più sicuro per la sicurezza dei propri dati.

Un SSD è più solido rispetto un hard disk classico perché quest’ultimo, essendo costituito da parti meccaniche, è sempre in movimento.

Svantaggi

La domanda di SSD è in forte crescita, di conseguenza i prezzi stanno diventando sempre più competitivi.

Cambiare oppure no?

Se utilizzate il PC per lavoro vi consigliamo di passare all’SSD.

Renderà il tutto molto più appagante ed efficiente, facendovi risparmiare tempo e stress causato da noiosi stalli in fase di lancio e caricamento.

Rivolgiti a noi  per sostituire il tuo HDD… non te ne pentirai!

Author vec01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.